recensioni

Il mio libro del cuore quando ero bambina

Qual era il vostro libero preferito quando eravate bambin*? L’avete mai riletto a distanza di tanti anni? Uno dei miei libri del cuore quando ero bambina (Geronimo Stilton a parte) era Che animale sei? di Paola Mastroccola: lo portavo con me ovunque andassi, tanto che una volta lo stavo leggendo a scuola, durante la ricreazione,… Continua a leggere Il mio libro del cuore quando ero bambina

recensioni

Immacolata Intercessione, di Carlo Kik Ditto

Eccoci di nuovo all'ennesima uscita della casa editrice Il ramo e la foglia, che se ne esce con un romanzo che parte, per me, con le migliori premesse: i miei personaggi del cuore, da sempre, sono quelli eccentrici e politicamente scorretti, quelli che nascono e vivono fino alla fine con uno stigma tanto ingiusto quanto… Continua a leggere Immacolata Intercessione, di Carlo Kik Ditto

recensioni

La notte si avvicina, di Loredana Lipperini

Ti domandi mai come comincia la peste? Ti domandi mai se esiste una sola colpa? Un esperimento finito male, oppure un tizio di Wuhan che ha pensato bene di mangiare un animale selvatico allevato in scarsissime condizioni igieniche senza nemmeno cuocerlo a dovere, o ancora un'arma batteriologica rilasciata per errore prima del dovuto o magari… Continua a leggere La notte si avvicina, di Loredana Lipperini

recensioni

Acrobazie, di Alessandro Trasciatti

Queste ultime settimane sono state per me particolarmente disordinate, frantumate, avevo talmente tanto per la testa che non riuscivo a concentrarmi su niente, e in casi come questo, quando ho voglia di leggere qualcosa che non impegni la mia precaria attenzione troppo a lungo, mi vengono in aiuto le raccolte di racconti: "Acrobazie" di Alessandro… Continua a leggere Acrobazie, di Alessandro Trasciatti

recensioni

Adolesco, di Timothy Megaride

Adolesco, libro d'esordio di Timothy Megaride, è un romanzo di formazione che vi piacerà se avete amato J.D.Salinger o "l'Holden italiano" di Enrico Brizzi in Jack Frusciante è uscito dal gruppo. Attuale, piacevole, coinvolgente, formativo per un lettore adolescente ma, a suo modo, anche per tutte le altre età (magari non se avete, che so,… Continua a leggere Adolesco, di Timothy Megaride

recensioni

Il giorno della civetta, di Leonardo Sciascia

Il giorno della civetta, scritto nel 1960 e pubblicato l'anno seguente, per rompere il mutismo e il negazionismo aberrante attorno alla mafia sceglie la forma del racconto: non un saggio, non un'inchiesta, ma una forma letteraria ampiamente accessibile e sicura, schermata com'è dietro quel (bugiardo, sarcastico, amaro) "inutile dire che non c’è nel racconto personaggio… Continua a leggere Il giorno della civetta, di Leonardo Sciascia

recensioni

Sirene, di Laura Pugno

Il primo romanzo di Laura Pugno, pubblicato nel 2007 e recentemente ripubblicato dalla Marsilio Editore, è un racconto breve e feroce che ha ben poco del candore e dell'ingenuità delle fiabe di sirene a cui siamo abituati. "Sirene" è un distopico di denuncia che fonde insieme speculazione fantascientifica, elementi fantasy e una spietata, furente doppia… Continua a leggere Sirene, di Laura Pugno

recensioni

La Luna e i Falò, Casare Pavese

Il capolavoro di Cesare Pavese, ultimo sforzo dello scrittore, pubblicato nel 1950, è un libro immensamente malinconico e struggente, che oscilla tra sentimenti profondamente sconfortanti e deprimenti (la nostalgia di un passato più spensierato, la mancanza perenne di un posto da poter chiamare casa, il sentirsi sempre soli e non amati, ...) e sentimenti più… Continua a leggere La Luna e i Falò, Casare Pavese

recensioni

Dio odia le donne, di Giuliana Sgrena

"Dio odia le donne" di Giuliana Sgrena giaceva nella mia libreria digitale da mesi, era ricoperto di polvere virtuale e ragnatele tecnologiche quando decisi finalmente di prenderlo in mano. Sempre sia lodato il Saggiatore con la santasubito iniziativa Solidarietà Digitale dei mesi della quarantena—quanti libri ho scaricato, che non avrei letto altrimenti! Ne avete approfittato… Continua a leggere Dio odia le donne, di Giuliana Sgrena

recensioni

Kobane Calling, di Zerocalcare

Mio padre, gran lavoratore e uomo d'altri tempi, da buon anzianotto nostalgico degli anni che furono non perde mai occasione per raccontarmi, in un misto di commozione e orgoglio, del suo primissimo acquisto fatto con i soldi del suo primo lavoro all'età di quindici anni: un motorino (rosso fiammante, specifica sempre lui). Storia romantica e… Continua a leggere Kobane Calling, di Zerocalcare